PENINSULART
Associazione culturale
Via Sersale, 3
80067 Sorrento NA
P.IVA: 07596241211

 

Agostino Russo

Agostino Russo

In arte Agho, nasce a Piano di Sorrento (Napoli) nel 1974.

Nel 1996, dopo il diploma di maturità, si trasferisce a Roma per iniziare una formazione come Restauratore di dipinti su tele, tavole e affreschi.

Nel 1999 termina gli studi di restauro ottenendo la qualifica di Operatore in Conservazione e Restauro di Dipinti su tele, tavole ed affreschi presso l’istituto Italiano Arte Artigianato e Restauro sede Roma – Ente di rilievo regionale ai sensi della Legge Regionale Lazio.

Dopo il conseguimento del diploma di restauro inizia il percorso lavorativo collaborando come ditta individuale o lavoro- dipendente con Società, Consorzi e Ditte operanti nel settore dei beni culturali.

Nel campo del restauro, lavorerà in diverse città italiane come Genova, Firenze, Catania, piccoli centri dell’Umbria, ma i restauri in siti di rilievo li realizzerà nelle città di Napoli e Roma.

Nella città di Napoli parteciperà a restauri su affreschi e dipinti su tele e tavole d’autore in musei quali Capodimonte, S. Martino, Pinacoteca Banca Intesa, sede dell’ultima opera del Caravaggio, e in diverse chiese, tra le più note il Monastero di S.Chiara, S.Maria in Portico, S.Giovanni a Carbonara.

Prima di lasciare la città partenopea e ritornare nella capitale per arricchire le proprie esperienze lavorative, interviene ai restauri pittorici del ciclo decorativo del soffitto del Teatro S.Carlo realizzato nell’800 dal maestro Cammarano.

Nella città di Roma lavorerà per circa due anni al Vaticano, partecipando al restauro della facciata laterale della Basilica di S. Pietro sul prospetto del Maderno, agli stucchi dorati e agli affreschi decorativi della navata centrale della stessa Basilica. Inoltre, sempre presso il Vaticano, realizza delle decorazioni parietali a Palazzo della Rovere nella sala denominata dei Papi.

La lunga permanenza nella capitale lo porterà a partecipare a numerosi interventi di restauro su opere site in diverse chiese della città. In particolar modo collaborerà per un lungo periodo al restauro degli affreschi, dei fratelli Zuccari, siti nella Biblioteca Hertziana in Trinità dei Monti, piazza di Spagna.

Le conoscenze del restauro lapideo maturate durante la permanenza a Roma, lo porteranno anche ad occuparsi di restauro archeologico lavorando in vari siti: tra i più noti gli scavi di Pompei.

Parallelamente al lavoro tecnico di restauratore sviluppa un percorso artistico come decoratore, dai più classici “trompe d’oeil” all’esecuzione di tecniche moderne di decorazione, realizzando diversi cicli decorativi in ville private, Chiese e dimore di personaggi noti del mondo dello spettacolo Italiano.

Dal 2005 inizia da autodidatta a cimentarsi anche nella pittura da cavalletto (olio, acrilico, acquerello, tecniche miste) e la realizzazione di dipinti, commissionati da privati ed enti, lo porterà ad intraprendere una ricerca sempre più finalizzata all’individuazione di un proprio linguaggio e stile pittorico. Tra le commissioni di rilievo spiccano quelle ecclesiastiche per la realizzazione di opere di arte sacra, tra cui dipinti di piccole dimensioni raffiguranti santi e padri fondatori, ed opere più imponenti come: la pala d’altare della chiesa di S. Salvatore di Vico Equense (Napoli) raffigurante San Giovanni Evangelista; i Quattro Evangelisti, eseguiti su tele ad acrilico, successivamente applicate sulle quattro vele della Cupola Absidale del Santuario di San Gerardo in Sant’Antonio Abate (Napoli), completando sul posto la decorazione architettonica illusionistica.

Il percorso intrapreso nella pittura si caratterizzerà per un graduale allontanamento dal realismo, proiettandosi lentamente verso i codici figurativi contemporanei. La padronanza nell'uso di tecniche e stili diversi gli consentirà di rispondere anche a richieste di quella committenza in cui si rendono necessarie la contestualizzazione delle opere ed una rielaborazione di linguaggi classici.

Negli anni 2010-2012 espone proprie opere nell’ambito di manifestazioni artistiche organizzate nella penisola sorrentina. Dal 2013 partecipa a mostre collettive e personali nelle città di Genova, Anagni, Gavinano (RM) ed è socio fondatore della “PeninsulArt” , associazione di artigiani e artisti della penisola sorrentina.

Attualmente vive e lavora nel borgo medievale di Gavignano (Roma).

Collettive : 2010 Borgo Maiano – Sorrento (Napoli) - 2011 Borgo Maiano – Sorrento (Napoli) - 2012 Borgo Maiano – Sorrento (Napoli) – 2014 Chiesa della Pietà Sorrento (Napoli) – 2014 Biennale d’arte contemporanea di Anagni-Frosinone, Anagni – 2014 Contemporaneamente X giornata del contemporaneo, Genova – 2014 Genova contemporanea esposizione internazionale d’arte contemporanea, Genova - 2015 IV Biennale di Genova, Genova – 2015 “Eterotopie” Ex Falegnameria Gavignano (Roma), artisti in mostra Bernard Rudiger, Agostino Russo, Joseph Meo, Luigi Mignolli.

Atelier: Vai Ungheria, 3 - Gavignano (Roma)
Contatti: 380 1230417

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.